Antro della Strega

Magie, cucina , arte e qualcosa in più

Ginkobiloba

Salve a tutti i Blogger…

Ginko biloba L.

oggi vi vado a presentare i Ginkobiloba e non il Ginko biloba (Ginkgo biloba L.) che è un albero dioico ritenuto un fossile vivente ed l’unica specie ancora sopravvissuta della famiglia Ginkgoaceae (esistono dal Mesozoico), originario della Cina, coltivato da noi nei parchi e nei giardini; in Giappone è considerato albero sacro, infatti lo si può trovare nei pressi dei templi. il nome del genere Ginkgo deriverebbe dal cinese “yin” «argento» e “xìng” «albicocca»= yinxìng «albicocca d’argento»che per un’errata trascrizione della forma giapponese ginkyō da parte del botanico tedesco Engelbert Kaempfer ha mutato la lettera y in g. Il nome della specie (biloba) deriva invece dal latino bis e lobus con riferimento alla divisione in due lobi delle foglie. Scusate se mi sono dilungata nel parlare di questo meraviglio albero, almeno per me, ma non potevo sottovalutarlo, visto l’indole erboristica che mi accompagna… ma non ci dilunghiamo oltre, all’inizio ho accennato ai Ginkobiloba,  gruppo musicale formatosi nell’ottobre del 1997 a Montpellier, Francia, che vanta una produzione musicale che si ispira alle calde armonie afro-latine e mediterranee tradotte in personalissime e affascinanti composizioni dalla chitarrista e fondatrice del gruppo Marianne Cambournac. La loro musica è come un viaggio senza frontiere, un viaggio che si nutre dell’energia dei musicisti e dei loro ascoltatori; il gruppo trae il suo nome dall’unico albero asiatico sopravvissuto all’esplosione atomica di Hiroshima «Quale altro simbolo avremmo potuto scegliere», affermano gli artisti, «quando i nostri testi, cantati in inglese, spagnolo e francese, parlano di un mondo bello ma disorientato, alzando una voce calda e potente contro l’intolleranza, l’ingiustizia e ogni scempio giocato ai danni della natura, la nostra grande Madre?».

Formazione del gruppo:

Marianne Cambournac: voce, chitarra acustica, darbouka e trombetta

Bruno Millan: fisarmonica, voce e mani

Eric Contreau: percussioni e batteria

Fatine Assyadi: cori e percussioni

Bertrand Ray: basso, contrabbasso e voce

Pierre Lydier: sax soprano e tenore

ginkogroupe5

Nell’estate del 2005, Marianne ha sciolto i Ginkobiloba dopo 2 album e 8 anni di successi crescenti per proseguire come solista, questi 2 album sono: Pachamama (1999) e Mamacita (2002).

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=78F2UBCB0qQ[/youtube]

La canzone è “Ma Blond” dall’album Pachamama, Bhè, gustatevelo… per saperne di più cliccate: Ginkobiloba

A presto!!!

La Streghetta


Tags:

Vuoi lasciare un commento?